Cap. III del libro "Amore Vero, con la testa e con il cuore": "Sulle spalle dei giganti""

Solo se cadi in un abisso di presunzione puoi pensare di costruire qualcosa a prescindere dal tesoro di conoscenza e di esperienza che i nostri predecessori ci hanno lasciato.
"Diceva Bernardo di Chartres che noi siamo come nani sulle spalle di giganti, così che possiamo vedere più cose di loro e più lontane, non certo per l'acume della vista o l'altezza del nostro corpo, ma perché siamo sollevati e portati in alto dalla statura dei giganti".
Basiamoci sulle acquisizioni dei grandi pensatori che ci hanno preceduto e... ascoltiamo questo capitolo!


Post più popolari